Informativa Trasparenza

Aggiornato all’11 dicembre 2020

FOGLIO INFORMATIVO

Relativo al servizio di trasferimento denaro (money transfer), to send, to receive, redatto ai sensi del provvedimento di banca d’italia sulla trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari

1. Informazioni sull’intermediario

Ragione Sociale Ria Payment Institution EP S.A.U.
Sede legale e operativa Calle Cantabria 2, 28108, Alcobendas, Madrid (Spagna)
Indirizzo postale Ria Payment Institution E.P. S.A.U., c/o Ria Italia Srl, Via F. Benaglia, 13 – 00153 Roma
Servizio clienti Tel. + 06/203939, e-mail: reclami@riafinancial.com
Indirizzo internet www.riafinancial.com
Numero di iscrizione (al registro degli istituti di pagamento soggetti alla vigilanza di Banco de España, operante in Italia ai sensi dell’art. 114 – decies, comma 4, del D.Lgs. n. 385/1993 e s.m.i.) 6842

L’autorità competente per l’esercizio della vigilanza è Banco de España, fermo restando il potere della Banca d’Italia di effettuare i controlli previsti dalla legislazione vigente in materia di trasparenza e correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti, nonché di contrasto ai fenomeni di riciclaggio e finanziamento del terrorismo.

2. Informazioni sull’agente RIA che entra in contatto con il cliente

Denominazione o ragione sociale
Indirizzo sede legale e/o operativa
N. di iscrizione agente di istituto di pagamento comunitario

3. Caratteristiche e richi tipici del servizio di money transfer

Ria Payment Institution E.P. S.A.U. ( di seguito “RPI”), con sede legale in Calle Cantabria n. 2, CP 28108, Alcobendas, Madrid (Spagna), è una società che agisce sotto la vigilanza dell’Autorità dei Servizi Finanziari spagnola (“Banco de España”). RPI è iscritta al registro del Banco de España con il numero 6842 ed è autorizzata a svolgere servizi di pagamento in Italia in qualità di Istituto di Pagamento Comunitario, avvalendosi di una propria rete di agenti. Per l’erogazione dei servizi di pagamento offerti, RPI si avvale altresì del tramite di Ria Italia Srl, con sede in Roma, Via Francesco Benaglia 13, iscritta al Registro delle Imprese di Roma al n. 07782261007, codice fiscale e partita IVA 07782261007, autorizzata dal Banco de España a prestare attività n.q. di agente e punto di contatto di RPI.

RPI offre un servizio che consente il trasferimento di denaro (money transfer) in oltre 150 Paesi attraverso una rete di agenti propri. Tali agenti sono autorizzati:

  1. a trasferire denaro verso i Paesi dove è disponibile il servizio di money transfer (to send);
  2. ad effettuare il pagamento degli invii di denaro disposti tramite il servizio di money transfer dai Paesi in cui questo è possibile (to receive).

La lista dei Paesi dove è disponibile il sevizio money transfer è disponibile sia sul sito internet www.riafinancial.com che presso i punti vendita aderenti al servizio.

Il servizio viene garantito in tempi rapidi e sicuri, in relazione al Paese di destinazione. Qualora il pagamento dell’ordine non avvenga entro 30 giorni lavorativi successivi alla data di esecuzione dell’invio oppure il mancato pagamento sia dovuto a fatti o atti imputabili a RPI, il Cliente avrà diritto al rimborso dell’importo inviato comprensivo delle commissioni.

Il denaro viene trasferito previa adeguata verifica del Cliente, il quale è tenuto a comunicare i propri dati personali completi e veritieri (nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo, scansione del documento d’identità, codice fiscale se posseduto), nonché il nome ed il cognome del beneficiario delle somme di denaro oggetto di trasferimento, il paese di destinazione, dell’importo da inviare.

Il Cliente, prima dell’esecuzione dell’ordine di trasferimento di denaro, dovrà esibire un valido documento di identità o documento equipollente, il codice fiscale (se posseduto) e, se cittadino extracomunitario, il permesso di soggiorno o il passaporto.

Il Cliente può scegliere la valuta in cui il beneficiario ritirerà l’ordine nel Paese di destinazione.

All’ordine preso in consegna sarà abbinato un codice identificativo della transazione che sarà cura del Cliente comunicare esclusivamente al beneficiario, il quale potrà utilizzarlo per la riscossione della somma inviata. In alcuni Paesi tale dato è obbligatorio per poter ritirare il denaro.

Il trasferimento può avvenire solo tra persone fisiche, quindi, non possono essere effettuati trasferimenti di denaro tra società o enti.

Ai trasferimenti si applica la normativa antiriciclaggio (D.lgs n. 231/2007 e s.m.i.) e quella in materia di prevenzione, contrasto e repressione del finanziamento al terrorismo (D.lgs. n. 109/2007 e s.m.i.). Pertanto, sono vietati i trasferimenti di denaro contante o con accredito su un conto corrente effettuati da un medesimo soggetto, in un’unica soluzione o frazionati, per importi superiori a € 999,99 in 7 giorni solari (comprensivi di commissione).

Il rischio connesso al servizio offerto può essere legato alla mancata o errata comunicazione al beneficiario del codice identificativo dell’invio, all’inserimento errato dei dati anagrafici del beneficiario e ad altre cause non imputabili a RPI, quali la mancanza di disponibilità delle somme inviate presso il corrispondente, gli usi e le leggi vigenti nel Paese di destinazione, nonché possibili tentativi di frode/truffa ad opera di terzi. In quest’ultimo caso, il Cliente è invitato a non utilizzare il servizio per inviare denaro a persone sconosciute per: acquisti via Internet (soprattutto qualora si prospettino condizioni di acquisto eccessivamente vantaggiose), pagare vincite di lotterie, tasse, o assecondare la richiesta di una somma di denaro apparentemente proveniente da e-mail/messaggio di una persona conosciuta, senza prima verificare in maniera adeguata l’effettiva fondatezza della richiesta medesima.

4. Condizioni economiche e commissioni

Per ogni invio di denaro sono addebitati al Cliente dei costi di commissioni che variano in base al Paese di destinazione e agli importi trasferiti.

Il Cliente, prima di effettuare ciascun invio, può consultare l’elenco aggiornato delle condizioni economiche offerte e visionare il Tariffario Generale, allegato al presente documento e del quale costituisce parte integrante e sostanziale. Il Tariffario Generale è inoltre affisso presso ogni punto vendita esercente il servizio di trasferimento di denaro. Le condizioni economiche indicate nello stesso Tariffario Generale possono variare in senso favorevole al cliente a seguito di specifiche promozioni o offerte.

Tutte le singole voci di costo dell’operazione saranno indicate nella ricevuta che viene consegnata al Cliente per accettazione prima della finalizzazione della transazione.

5. Principali condizioni contrattuali

Il Cliente ha diritto di:

  1. prendere visione delle condizioni economiche contenute nel modulo d’ordine e di revocare l’ordine stesso prima della presa in carico dell’operazione;
  2. avere a disposizione e ricevere copia del presente documento, dei Termini & Condizioni, della Guida ABF, dell’ABF in parole semplici, del modulo per il ricorso ABF, dell’informativa privacy. Tale documentazione è anche pubblicata sul sito internet: www.riafinancial.com.
  3. finchè il beneficiario non ha incassato i fondi inviati, richiedere il rimborso dell’importo inviato o l’annullamento del trasferimento in ogni momento successivo alla realizzazione dello stesso mediante richiesta scritta ed allegando un valido documento di identità, o equipollente, e copia della ricevuta della transazione. Qualora il pagamento dell’ordine non avvenga entro 30 giorni lavorativi successivi alla data di esecuzione dell’invio oppure il mancato pagamento sia dovuto a fatti o atti imputabili a RPI, il Cliente avrà diritto al rimborso dell’importo inviato comprensivo delle commissioni pagate. Nei restanti casi è riconosciuto al Cliente il diritto al rimborso dell’importo trasferito con esclusione delle commissioni pagate. Per i rimborsi effettuati in giorni successivi all’invio si applicherà il tasso di cambio vigente alla data dell’ordine;
  4. chiedere la variazione del nome del beneficiario della transazione o del Corrispondente scelto come agente pagatore nel Paese di destinazione, salvo eventuali rifiuti dovuti al Corrispondente o al paese di destinazione;
  5. ricevere una ricevuta (modulo d’ordine) che gli consenta di individuare l’operazione di pagamento eseguita, l’importo, l’identità del mittente e del beneficiario, le spese sostenute per l’operazione, la valuta in cui avviene l’addebito e la data valuta dell’addebito;
  6. chiedere copia della documentazione relativa alle transazioni effettuate attraverso il servizio di money transfer a marchio Ria negli ultimi 10 anni;
  7. in caso di controversia tra il cliente ed RPI, il cliente può presentare reclamo in forma scritta (i) di persona presso qualsiasi ufficio RIA; (ii) per posta all’attenzione del Rappresentante del Servizio Clienti di RIA in Calle Cantabria 2, Alcobendas 28108, Madrid (Spagna); (iii) via e-mail a TitularServicioCliente@riafinancial.com o reclami@riafinancial.com. RPI evaderà la richiesta in forma scritta entro un termine di 15 giorni lavorativi dalla ricezione del reclamo, fatte salve le previste situazioni eccezionali che potrebbero richiedere l’adozione di un termine più lungo, comunque non superiore a 35 giorni lavorativi. Ove il reclamo sia ritenuto fondato nella risposta saranno indicati anche i tempi tecnici entro i quali RPI si impegna a provvedere alla risoluzione della problematica esposta. Qualora il cliente sia insoddisfatto dell’esito del reclamo (perché non ha avuto risposta, ovvero ha avuto risposta negativa ovvero la decisione, ancorché positiva, non è stata eseguita da RPI) ha il diritto, prima di ricorrere al Giudice, (i) di rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF) – per sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it oppure rivolgersi alla filiale di Banca d’Italia, ovvero chiedere agli agenti autorizzati Ria. Presso ogni agente è disponibile la Guida pratica per il ricorso all’Arbitro Bancario Finanziario – oppure (ii) di rivolgersi all’Ombudsman del Servizio Clienti dei Servizi Bancari Spagnoli (tramite il Dipartimento Sinistri) per posta al Banco de España, Departamento de Conducta de Mercado y Reclamaciones, C/ Alcalá 48, 28014 Madrid o tramite l’Ufficio Virtuale della Banca di Spagna (sito: www.bde.es). RPI aderisce, altresì, al Conciliatore Bancario Finanziario – Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR. Il Cliente ha il diritto di attivare – singolarmente o in forma congiunta con l’intermediario – una procedura di conciliazione finalizzata al tentativo di trovare un accordo nelle modalità indicate sul sito del Conciliatore Bancario (www.conciliatorebancario.it). Resta impregiudicato il diritto del Cliente di adire l’Autorità Giudiziaria per la tutela dei propri diritti nel caso la conciliazione si dovesse concludere senza il raggiungimento di un accordo.

6. Foro competente

In caso di controversie nelle quali Lei agisce senza aderire alle disposizioni di cui sopra, avranno competenza esclusiva i Tribunali del Suo luogo di residenza o domicilio, fermo restando il Suo diritto quale consumatore ad adire i Tribunali dove RIA ha la propria sede legale.

7. Comunicazioni

Per qualsiasi comunicazione o questione relative al servizio di trasferimento di denaro si può utilizzare il modulo di contatto reperibile sul sito internet www.riafinancial.com, o telefonare al numero 06/203939.